venerdì 19 agosto 2011

Anteprime: Recensione "Rebel"






"Era una delle cose più tristi degli umani:
i loro pensieri e sentimenti più importanti
spesso non trovano voce,
e loro non riuscivano a comprenderli.
Una delle parole più frustranti, a mio avviso, era AMORE:
un significato così enorme legato a una parola così piccola!
La gente la sbandierava di continuo,
in riferimento a oggetti,
ad animali, a luoghi di vacanza e persino cibi.
E, nella stessa frase,
riuscivano a usarla per definire la persona più importante della loro vita.
Non era un insulto?
Stesa sul letto riflettevo
sull'intensità di quelle emozioni così inconfutabilmente umane.
Come poteva il viso di una persona
diventare così sacro da rimanere impresso nella memoria?
E come potevano il suo odore e il suo tocco
diventare più preziosi della vita stessa?
Ovviamente non sapevo nulla dell'amore umano,
però l'idea mi aveva sempre incuriosito."



Ma gli angeli esistono davvero? E come ve li immaginate? Esseri incorporei fatti di luce con ali maestose e riccioli biondi dorati, che dall'alto dei cieli vegliano su di noi, guidandoci verso la giusta direzione, sostenendoci nel momento del bisogno? E se questi esseri angelici arrivassero sulla Terra per combattere il male e i loro seguaci? Potrebbero essere chiunque... il vostro nuovo insegnante, oppure un vicino di casa giunto inaspettatamente da un paese lontano o magari proprio il vostro compagno di scuola, che siede accanto a voi nell'ora di inglese e storia dell'arte. Ci avete mai pensato?

Venus Cove è diventata la loro nuova città e Byron House la loro casa: Gabriel, Ivy e Bethany si ritrovano a vivere la vita di qualcun altro, cercando di inserirsi all'interno della comunità come ogni buon cittadino, cercando però di non dare troppo nell'occhio, la regola numero uno è: non attirare l'attenzione, seguita da quella di non socializzare con gli umani.
Le Forze Oscure sono pronte ad attaccare e non devono sapere della loro presenza sulla Terra o la missione potrebbe essere compromessa.







Gabriel, Arcangelo guerriero di grande sapienza è il nuovo professore di musica della Bryce Hamilton School: corpo ben proporzionato e muscoloso, fronte alta, capelli color sabbia raccolti alla nuca in una morbida coda.







Ivy, angelo guaritore, sempre calma e cortese, dalle splendide sembianza di una ragazza dai capelli biondi e gli occhi grigi come la pioggia.







Infine Bethany, un giovane angelo, quasi una "bambina" rispetto ai suoi fratelli, al mondo ormai da secoli. Mentre i due hanno combattuto battaglie e assistito a ogni tipo di atrocità umane, Bethany ha alle spalle poco più di diciassette anni di vita.
Snella e minuta, capelli ondulati color cioccolato e un viso a forma di cuore con occhi scuri e profondi, in contrasto con la sua pelle candida. E' una angelo nella forma più pura e vulnerabile; è ingenua e fiduciosa e forse per questo che è così attratta dagli umani e si sente così in sintonia con loro. Bethany vorrebbe essere indifferente e distaccata come Gabriel e Ivy, ma non riesce a non provare emozioni, e a non lasciarsi coinvolgere da ciò che le accade intorno.



Sarà forse questa sua curiosità a metterla continuamente nei guai?
Potrà un angelo essere più volte soccorso da uno splendido umano dagli occhi turchesi
e dal sorriso ammaliante?